FAQ Burraco

Nel Burraco Italiano si devono utilizzare due mazzi di carte francesi composti ognuno da 54 carte (52 formano le 4 scale dall’asso al re, a queste si aggiungono i 2 jolly)
A Burraco Italiano i valori delle carte sono i seguenti:
  • le carte dal 2 al 7 valgono 5 punti
  • le carte dall’8 al 10 valgono 10 punti
  • le figure (fante, donna e re) valgono 10 punti
  • gli Assi valgono 15 punti
  • le Pinelle (il 2 usato come matta) valgono 20 punti
  • il Jolly valgono 30 punti
A Burraco Italiano, se I giocatori sono 2 si distribuiscono 11 carte a testa, se si gioca in 4 si distribuiscono 13 carte a testa. Le carte vengono distribuite dal mazziere, una alla volta in senso orario.
A Burraco si può giocare in 2, in 3 (un giocatore contro i due della squadra avversaria), a 4 (due squadre da due giocatori contrapposte)
Esiste un regolamento ufficiale del Burraco Italiano che potete consultare sul sito www.fibur.it (Federazione Italiana Burraco). Esistono altre federazioni di burraco, a nostro avviso, questa è decisamente la più popolare ed autorevole.
Una volta concluse le operazioni di distribuzione delle carte, della creazione dei mazzetti, del tallone e del pozzo (detto anche monte degli scarti), inizia il gioco. Il gioco si svolge in smazzate, per ogni smazzata ci sarà il calcolo dei punteggi. La partita si conclude dopo un certo numero di smazzate, vincerà il giocatore (o la squadra) con il punteggio maggiore. Per ogni smazzata il primo a giocare è il giocatore alla sinistra del mazziere, si gioca uno alla volta in senso orario. Il giocatore inizia il turno pescando una carta dal tallone (o pescando l’intero pozzo), prosegue quindi calando eventuali combinazioni sul campo e/o effettuando eventuali attacchi, e termina il turno scartando una carta nel pozzo. Una volta terminate le carte in mano, il giocatore deve prendere un pozzetto (a meno che non l’abbia già preso il suo compagno di squadra). Si noti che ogni squadra gioca esclusivamente nella propria parte del campo di gioco e solo sulle combinazioni calate dalla squadra stessa. La smazzata si conclude quando una delle due squadre, ha già preso il pozzetto, ha calato almeno un burraco ed uno dei suoi giocatori ha scartato rimanendo senza carte in mano. La smazzata può anche concludersi quando rimangono due sole carte nel tallone. Per la descrizione su come si calcolano i punteggi o su cosa sia un burraco o su come si utilizza un matta (pinella / jolly) si rimanda al sito www.fibur.it o al regolamento presente nella sezione di aiuto dell’app Burraco Italiano di onmadesoft.com.
Esistono svariate applicazioni per il gioco del Burraco ognuna con pregi e difetti, noi ci sentiamo di consigliare la nostra ‘Burraco Italiano’ di onmadesoft.com, Questa si può utilizzare su iPhone, iPad e Mac.
Al termine della smazzata ogni squadra calcola i propri punteggi. Si calcola il valore delle combinazioni calate dalla squadra sul campo, a questi si sottrae il valore delle carte rimaste in mano ai giocatori della squadra al termine della smazzata. Si applica un bonus alla squadra che ha chiuso e una penalizzazione se la squadra che ha perso non ha preso il pozzetto durante la partita. I punti totalizzati determinano l’assegnazione dei VP in base ad alcune tabelle descritte nel regolamento di fibur.it. I VP di ogni squadra vengono totalizzati. Dopo un certo numero di smazzate (concordato ad inizio partita) si assegnerà la vittoria della partita alla squadra con il maggior numero di VP.
Il pozzo, se pescato, va preso per intero
Si non ci sono limitazioni, spetta al giocatore decidere se vale la pena di scartare una carta che attacca, potrebbe essere una strategia per passare la carta all proprio compagno di squadra (purché non venga prima pescata da un giocatore della squadra avversaria)
No, il giocatore può pescare il pozzo e non utilizzare nessuna carta pescata nel turno corrente.
Una combinazione è un gioco di tre o più carte dello stesso valore, il seme può essere ripetuto. Ad esempio 777777 è lecito con 7 dello stesso seme ripetuti (7 cuori, 7 cuori, 7 fiori, 7 fiori, 7 picche, 7 quadri, 7 quadri) Non è consentita la combinazione di sole matte (Pinelle e Jolly)
Una sequenza è un gioco di tre o più carte ordinate e contigue dello stesso seme. Ad esempio 6789 di cuori.
Il burraco è un gioco (combinazione o sequenza) di almeno 7 carte. Esistono tre tipi di burraco: Puliti (7 o più carte senza matte), Semipuliti (una sequenza di 7 carte preceduta o seguita da una matta, oppure una combinazione di 8 carte comprendente una matta) e Sporchi (un gioco di 7 o più carte in cui è compreso una matta)
A Burraco una Pinella rappresentata dalla carta con indicato il valore 2. Ha la funzione di una matta (si comporta come il jolly) e vale 20 punti (a differenza del Jolly che vale 30 punti). A Burraco sono presenti 8 pinelle (4 per mazzo) e 4 jolly (2 per mazzo). La Pinella, se posta in una scala nella posizione naturale del 2 (ad esempio A234), non viene considerata una matta, ma un semplice 2 del valore di 5 punti.
Un gioco di sette o più carte sul campo, privo di jolly o pinelle, in combinazione o in sequenza
Combinazione di 7 o più carte compreso il Jolly o la pinella oppure sequenza formata da 7 o più carte in cui è compreso il Jolly o la pinella
Un burraco si definisce semipulito quando: la sequenza comprende un jolly o pinella che precede o segue almeno sette carte, oppure la combinazione è composta da almeno 8 carte compreso il jolly o la pinella
No le pinelle ed i jolly rimangono per tutta la partita nel gioco in cui sono stati calati. Possono però essere sostituiti dalla carta che rappresentano, in tal caso vengono spostati nella parte inferiore del gioco o se questo non ha posizioni libere (es. una scala chiusa da un Asso), vengono spostati nella posizione più alta (purché anche questa non sia già occupata)
La matta (pinella o jolly) può essere calata in un gioco sul campo nella posizione di una carta mancante (ad esempio possiamo calare la scala 4267 con la pinella al posto del 5 assente). Un gioco può contenere una sola matta. La pinella se calata nella posizione del 2 naturale verra considerata un 2 e non una matta, in tal caso sarà ancora possibile aggiungere una matta al gioco). Le matte possono essere sostituite dalla carta che rappresentano (ad esempio possiamo calare il 5 sul gioco 4267 producendo 24567). In tal caso la matta va spostata all’estremità inferiore del gioco o, se il gioco è chiuso verso il basso, nella parte superiore (ad esempio alla sequenza A23426 possiamo aggiungere un 5 e la matta si sposterà dopo al 6 in quanto è già presente l’Asso che chiude l’estremità inferiore della sequenza, avremo quindi A234562, la matta ora sarà nella posizione del 7)
No tutti i giochi sul campo possono contenere al massimo una sola matta. Quindi 3426 va bene, e anche 23426 è corretto in quanto un due viene usato come pinella (matta al posto del 5) e l’altro come due naturale (2 prima del 3)
È la zona del campo di gioco in cui un giocatore scarta una carta (scoperta) al termine della propria mano di gioco. Le carte del pozzo sono disposte in modo da essere sempre tutte visibili (scoperte e allineate). Il pozzo può essere preso dal giocatore per iniziare la propria mano di gioco e deve essere preso interamente.
Una matta è una carta che può essere usata per rappresentare qualsiasi altra carta sul campo di gioco. Le matte sono i Jolly (4 in totale) o le Pinelle (i 2, otto in totale). Le Pinelle possono essere usate sia come matte che come 2, se poste in una sequenza nella posizione naturale del 2 (es. A234)
Il mazziere (o cartaro) è il giocatore incaricato di mischiare e distribuire le carte ai giocatori.
Si dice raccogliere quando un giocatore inizia il proprio turno raccogliendo l’intero monte degli scarti (pozzo) invece di pescare una carta dal tallone (mazzo)
È la situazione in cui i giocatori si limitano a pescare e scartare una carta (detto “cambio carta”) senza mai calare nuovi giochi o legare a giochi esistenti